CURRICULUM VITAE

area professionale: comunicazione/informazione/media

esperienze: radiofonia, editoria, energie alternative, volontariato umanitario.

Nato nel 1957 a Firenze, diplomato scuola superiore presso l'Istituto Tecnico per il Turismo di Firenze nel 1976. Si occupa di informazione radiofonica dal 76.

Nel 1976 collabora per circa un anno all'emittente privata, denominata Radio Firenze International, (una delle radio spontanee nate quell’anno) come collaboratore alla redazione notizie e attualità.

Dal 1977 collabora alla nascitura emittente fiorentina Controradio occupandosi prevalentemente di ecologia e ambiente. La collaborazione giornalistica prosegue sino al 1988 con poche interruzioni.

Nei primi anni 80 lavora anche come copywriter per conto di studio pubblicitari cittadini occupandosi prevalentemente della ideazione di pubblicazioni aziendali e direct marketing.
In seguito per circa un anno, seguendo la passione per l'ambiente e l'ecologia, si occupa della commercializzazione di impianti ad energie alternative quali impianti solari, fotovoltaici, eolici.

Dal 1987 al 1990 è ideatore, editore e direttore responsabile di un mensile di ambiente e cultura giovanile: STRESS, che viene inviato gratuitamente in abbonamento e giunge a circa 40.000 abbonati reali in tutta Italia con un numero di lettori totali stimato di 100.000. (Una delle esperienze di “free press” specializzato degli anni 80).
(Corrispondenze da Berlino sulla caduta del muro – novembre 1989)

Dall'ottobre del 1990 al novembre 1994 riprende la collaborazione con Controradio come coordinatore dei notiziari. Proprio nel momento del rilancio dell'informazione, si distingue per l'interesse e il carattere dei servizi in occasione di eventi straordinari (prima guerra del golfo – corrispondenze da Praga e Bratislava al momento della divisione della Cecoslovacchia – Disastro del Moby Prince – Attentato di via Georgofili e corrispondenze dalla ex –Iugoslavia).

Nello stesso periodo fa funzioni di corrispondente da Firenze per il network radiofonico di Radio Popolare di Milano.

Dall'agosto del 1993 al 2000 collabora con l'emittente pubblica slovena in lingua Italiana, Radio Capodistria, facendo funzioni di corrispondente dall'Italia e inviato in Croazia e Bosnia.

Dal febbraio del 1992, parallelamente all'attività giornalistica effettua con cadenza mensile viaggi umanitari in Croazia e Bosnia e dalla primavera del 95 cura il ricovero a Firenze di ammalati bosniaci bisognosi di cure all'estero. Questa attività viene svolta senza appoggio di alcuna organizzazione e grazie alla ricerca di fondi effettuata personalmente presso privati e aziende ritenute sensibili a impegni umanitari.

Dal febbraio 1996 al gennaio 97 collabora alle attività del Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione (C.R.I.C.), ONG operante nella ex-yugoslavia, nella zona di Mostar e nel Cantone di Tuzla, per la quale svolge l'attività di controllo e distribuzione diretta di aiuti nella municipalità rurale di Sapna acquisendo esperienze approfondite sulle problematiche relative ai metodi di distribuzione e conoscenze specifiche e dirette sulla situazione civile e sociale della zona. Il lavoro intrapreso porta a visite giornaliere in zone particolarmente critiche e al contatto diretto con la popolazione per la quale svolge direttamente la distribuzione dei beni oggetto del progetto di aiuto (ECHO). L'interesse personale e la forte motivazione lo porta a osservare e annotare spesso svariati aspetti della complessa situazione post bellica nelle zone frequentate. Interpellato dal COSPE (ONG italiana con sede a Firenze) suggerisce l'idea di un camper attrezzato per la misurazione della vista alle popolazioni rurali e contribuisce al reperimento dei fondi e alla realizzazione del progetto che diverrà operativo a fine decennio nella area musulmana del Comune di Mostar. Un progetto analogo fu poi presentato anche ad alcune organizzazioni umanitarie operanti nel cantone di Tuzla.

Dal marzo 1997 al settembre 98 lavora a Banja Luka come "purchasing officer" per conto del Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS) che svolge attività di "local procurement" a favore dell'Alto Commissariato dell'ONU per i rifugiati (UNHCR) come agenzia "implementing partner

Sino al dicembre 98 rappresenta il Comitato per la cooperazione decentrata di Perugia partner dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) in un progetto sulla SALUTE MENTALE a Banja Luka pur continuando a collaborare quotidianamente con Radio Capodistria. Dal gennaio 99 diviene responsabile dell'ufficio di Mostar della Organizzazione Non Governativa Movimondo - Molisv che si occupa di ricostruzione di villaggi danneggiati dalla guerra e di ripristino di infrastrutture quali acquedotti e ospedali.

Rientra in Italia, a Firenze, nel 2000 e inizia una serie di collaborazioni facendo prevalentemente capo all’emittente Controradio.
Collaborazioni giornalistiche e su progetti di comunicazione multimediale per siti internet e partecipa alla redazione e alle attività di promozione del mensile ROSSO FIORENTINO edito dalla stessa emittente dal 2001 al 2006. Dal 2000 al 2004 collabora alla redazione giornalistica dell’emittente CR e collabora con i siti: www.controradio.it, www.controradioclub.it, www.squilibrio.it. Coordina e promuove le attività della Associazione Controradio Club che si occupa del sostegno alla testata suddetta.

Dal 2004 collabora come consulente alla comunicazione con la Soc. Bassnet e dal 2006 diviene collaboratore dell’ufficio stampa della stessa azienda come reporter per il sito www.bassnet.it

Alcuni dei siti correlati in ordine cronologico:

www.claudiogherardini.net
www.notizie-est.com
www.controradio.it
www.squilibrio.it
www.bassnet.it

E' iscritto all'ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti della Toscana con tessera n° 077073.

Claudio Gherardini
50126 - Firenze - via A. Traversari 75 - Italy
tel: +39055687618
fax: +390550518811
icq: 74274967
skype: claudioghera
mobile phone: +39 333 9237262
mailto: claudiogherardini@alice.it
http://www.claudiogherardini.net

Claudio Gherardini